Il Team Educativo

Francesca AldrighettiEducatrice
Dal 2014 fondatrice e titolare di Servizi Educativi EduCare assieme alla dott.ssa Irene Carpi. EduCare è un servizio con sede a Lugagnano di Sona che propone attività di doposcuola e ricreative, aiuto nello svolgimento dei compiti, accompagnamento nello studio e strutturazione di un metodo di studio, tutoraggio per alunni DSA e BES, consulenza educativa e formazione per professionisti nell’ambito educativo e genitori.

Mi sono laureata in Scienze dell’Educazione presso l’Università degli studi di Verona, in seguito ho conseguito un master universitario in “Modelli per la valutazione e la prevenzione del disagio giovanile e per il sostegno alla genitorialità”.

Ho seguito diversi corsi di approfondimento riguardo i metodi di insegnamento e su metodologie specifiche per DSA e BES, per mantenere sempre aggiornata la mia formazione.

Da più di 15 anni lavoro con ragazzi dai 3 ai 16 anni, in diversi contesti: attività di doposcuola, centri diurni per ragazzi in situazioni di disagio, attività ludico-ricreative, supporto extrascolastico.

Irene CarpiEducatrice

Fondatrice e titolare di Servizi Educativi EduCare insieme alla dott.ssa F. Aldrighetti, realtà attiva dal 2014. Il Centro che gestisco, sito in Lugagnano di Sona, ha l’obiettivo di essere un valido supporto per la famiglia nel lavoro educativo quotidiano con i bambini, offrendo attività di doposcuola, supporto agli alunni con Disturbi dell’Apprendimento e Bisogni Educativi Speciali, consulenza educativa e formazione per adulti.

Sono laureata in Scienze dell’Educazione presso l’Università degli studi di Verona, specializzata in Consulenza Pedagogica per la Disabilità e la Marginalità all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

In campo educativo e sociale è sempre stato la mia grande passione, infatti ho dapprima lavorato in centri diurni per disabili adulti, in seguito in comunità diurna per minori per approdare infine sul versante extrascolastico e sull’apprendimento.

Mi occupo con estrema attenzione delle famiglie e dei loro bambini, in un ottica di accoglienza e ascolto, per favorire il benessere di ogni persona.

Falzi ValentinaEducatrice
Laureata in Scienze della formazione con indirizzo per l’Educazione dell’infanzia e della preadolescenza presso l’Università degli studi di Verona.

La mia esperienza professionale inizia come educatrice nei servizi per l’infanzia continuando, poi, in diversi ambiti educativi, quali attività di doposcuola e sostegno scolastico promuovendo l’autonomia attraverso l’impiego di tecniche e metodologie compensative.

In collaborazione con la Fondazione Più di un Sogno presto supporto privato a ragazzi con disabilità considerandoli nel proprio contesto familiare e sociale per potenziarne l’autonomia in vista di un progetto di vita adulta il più indipendente possibile.

Mi occupo, inoltre, di laboratori ludico-creativi grazie alla passione artistica e all’esperienza nel campo dell’animazione, maturata presso i centri estivi-ricreativi gestiti dal Consorzio SOL.CO Verona e con l’organizzazione di eventi privati per gruppi di bambini

Giulia RivettiEducatrice
Dopo la Laurea Triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche e la Laurea Magistrale in Psicologia dello Sviluppo e della Comunicazione conseguita presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ho incentrato la mia formazione sull’età evolutiva del bambino e dell’adolescente.

Ho maturato un’esperienza professionale e lavorativa in diverse realtà presenti sul territorio tra cui: Fondazione Più di un Sogno, Consultori Familiari e Centro Educare. Nel corso degli anni ho approfondito la mia preparazione frequentando:

  • Master in Diagnosi e Trattamento dei Disturbi Specifici di Apprendimento
  • Corso di perfezionamento in Terapia Razionale Emotiva Comportamentale (REBT) in Età Evolutiva
  • Corso di alta formazione in Psicodiagnosi in Età Evolutiva attraverso Test Proiettivi
  • Corso di alta formazione nel Test WISC-IV (Wechsler Intelligence Scale Children). Uno dei test maggiormente utilizzati per la valutazione delle capacità cognitive in età evolutiva.

Cancian OlgaEducatrice
Attualmente lavoro come educatrice e pedagogista presso il centro “Servizi Educativi EduCare”.

Ho avviato il mio percorso di formazione in ambito educativo iscrivendomi al corso di laurea triennale in Scienze dell’Educazione presso l’Università degli studi di Trieste, conseguendone il titolo nel 2015.

Successivamente ho potuto approfondire le mie competenze e conoscenze completando gli studi presso l’Università degli studi di Verona, dove nel 2017 ho conseguito la laurea magistrale in Scienze Pedagogiche.

Durante il mio percorso di studi ho avuto la possibilità di interfacciarmi con molteplici realtà educative, relative primariamente al mondo dell’infanzia, arricchendo la mia esperienza come educatrice di nido.

Negli ultimi anni ho maturato un forte interesse verso i Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) nato durante il periodo di tirocinio universitario, in cui ho potuto lavorare in maniera diretta con bambini e ragazzi, riscontrando in prima persona tali difficoltà. Questo interesse mi ha portata a scrivere la tesi di laurea magistrale su questo argomento, la quale contiene un’indagine etnografica da me condotta, che mi ha permesso di osservare direttamente sul campo la pratica educativa in relazione alla diagnosi di DSA.

Dal 2017 lavoro come educatrice-pedagogista presso il centro “Servizi Educativi EduCare”, dove mi occupo di attività ricreative e di doposcuola.

Svolgo inoltre attività di affiancamento, sostegno, recupero e potenziamento scolastico, strutturando percorsi individualizzati e di tutoraggio per alunni con DSA e BES.

IMG_Chi_Siamo_EduCare

La Brand Identity

Il nome Edu-Care vuole coniugare le idee di cura ed educazione.
Il primo concetto fa riferimento al verbo inglese “to care” che racchiude in sé diverse sfumature dell’aver cura che riguardano l’attenzione, il custodire, il proteggere, l’accompagnare e l’essere presenza e aiuto allo stesso tempo.
Il termine educazione, derivante dal latino “ex duco”, cioè “tirar fuori”, rimanda alla possibilità di riconoscere le potenzialità di ognuno permettendo alla persona di manifestarle a pieno e crescere; l’educazione, quindi, non può ridursi a qualcosa da proporre in modo esterno alle persone, considerate come semplici oggetti di intervento, ma primariamente come attenzione a quel potenziale che ognuno è in grado di far emergere.